Sempre più uomini e donne si rivolgono ad un chirurgo plastico per combattere i segni dell’invecchiamento. Con l’avanzare dell’età infatti, aumentano le imperfezioni e gli inestetismi sul nostro volto.

Il viso, le mani e il collo sono le parti più sensibili, quelle che fanno scattare in noi un campanello d’allarme quando si manifestano i segni del tempo che avanza.

Avere un bel profilo, un viso dalla pelle luminosa e un collo senza rughe, non sono più desideri esclusivamente femminili. Anche gli uomini sono diventati molto sensibili all’argomento e sono sempre più numerosi quelli che richiedono un intervento per apparire più belli e ringiovanire in maniera naturale.

Fortunatamente le tecniche di medicina ambulatoriale utili all’eliminazione dei difetti presenti presenti sul volto si sono evolute. Ciò è importante per tutti coloro che non desiderino sottoporsi ad intervento chirurgico ma richiedano comunque un ringiovanimento con risultati assolutamente naturali e senza una ripresa post-operatoria.

Il lifting non chirurgico raccoglie in sé una serie di trattamenti che mirano nell’insieme al ringiovanimento completo del viso; le opzioni sono varie, si va dai trattamenti a base di filler cross-linkati,  ai fili di sospensione (da non confondere con i fili biostimolanti), dal trattamento con tossina botulinica alla rigenerazione cutanea mediante Laser Co2.

 

Come funziona il lifting non chirurgico?

Il lifting non chirurgico ha come scopo quello di correggere ogni imperfezione presente sul viso dovuta al tempo che passa. Personalmente prediligo molto il lifting non chirurgico in quanto mi permette di eliminare difetti in maniera specifica (rughe, solchi, depressioni, ecc), per poi migliorare al tempo stesso tutto il viso attraverso la rigenerazione di pelle nuova, delicata e fresca grazie al laser CO2.

I pazienti che si rivolgono a me per trattamenti di lifting non chirurgico presentano generalmente diversi problemi legati all’invecchiamento. Si va da rughe e solchi presenti in più parti del viso, a zone di depressione dove sono andati via via perduti i naturali volumi del volto (guance, zigomi, ecc.), a zone con evidente cedimento dei tessuti, a pelle invecchiata, opaca, che ha perso la naturale brillantezza.

Ovviamente il primo obiettivo è dare risultati del tutto naturali. Quando intervengo sul volto, per esempio, alla riduzione delle rughe faccio molta attenzione a rispettare anche mimica facciale, consentendo il mantenimento dell’espressività naturale.

Il lifting non chirurgico ha sostanzialmente due funzioni:

– ottenere un vero e proprio effetto lifting, senza bisogno del ricorso al bisturi;

– prevenire il processo naturale dell’invecchiamento cutaneo .

 

Lifting non chirurgico per il trattamento del collo

Un metodo non chirurgico consigliato per il trattamento del collo è quello dei fili di trazione. Con il passare del tempo, la pelle e alcuni muscoli sottostanti perdono la propria tonicità e tendono a cedere creando delle banderelle cutanee molto evidenti principalmente al centro e ai lati del collo.

Per risolvere tale problematica sono necessari veri e propri fili di trazione che ancorandosi ai tessuti permettano gradualmente una risalita verso l’alto di quest’ultimi. Non bisogna confonderli con i cosiddetti fili di biostimolazione che personalmente non utilizzo in quanto ritengo molto fastidiosi per il paziente da impiantare e a mio avviso con scarsi risultati.

A migliorare poi ulteriormente l’aspetto del viso è molto importante anche il ringiovanimento della pelle mediante Laser Co2.

 

Lifting non chirurgico del viso

Anche a livello delle diverse zone del volto è molto importante il trattamento mediante fili di trazione. Di quest’ultimi ne esistono diversi tipi: i più conosciuti perché utilizzati anche dai medici non specialisti in Chirurgia Plastica, Ricostruttiva ed Estetica sono i cosiddetti fili barbed ovvero fili con alette di ancoraggio disposte a spina di pesce o elicoidali. Questi fili una volta inseriti profondamente nei tessuti molli del viso agiscono trazionando i tessuti verso l’alto in maniera adeguata e progressiva nel tempo. La durata di tale azione dipende dal materiale con cui è fatto il filo impiantato e va da 10-12 mesi per i fili in PDO a 17-24 mesi per quelli in Caprolactone. Esistono poi fili con particolari aghi di inserimento che sono specifici per alcune zone (area zigomatica, area mentoniera, ecc.)
Per donare volume alle aree depresse il trattamento di elezione è il modellamento mediante filler di acido ialuronico.
L’acido ialuronico, una molecola presente naturalmente nel nostro organismo, viene prodotta dai fibroblasti, cellule necessarie a idratare i tessuti e a tonificare il derma.

Con il passare degli anni le molecole ialuroniche perdono efficacia a causa della loro diminuzione; la conseguenza è l’invecchiamento della pelle e la comparsa di rughe, perdita di forma e volume degli zigomi, delle guance e delle labbra, comparsa di solchi.

A seconda del problema e della zona da dover trattare utilizzo diversi tipi di acido ialuronico: più morbido e delicato per il modellamento delle labbra, più consistente e volumizzante per zigomi, solchi e guance. La durata del trattamento varia dal tipo di filler utilizzato e va dai 10-12 mesi ai 14-17 mesi.

 

Contro le rughe di espressione della regione frontale è di grande efficacia il trattamento con tossina botulinica. Quest’ultima agisce bloccando l’impulso nervoso che permette il corrugamento dei muscoli e quindi di continuare a formare le rughe della fronte e intorno agli occhi. A differenza di quanto purtroppo si creda molto spesso, il trattamento con tossina botulinica come tutti i trattamenti sopra descritti darà risultati assolutamente naturali.

Se sei interessata/o al Lifting non Chirurgico richiedi un appuntamento visitando la pagina Contatti oppure chiamando il numero 320 7536553

Prenotazioni e Contatti

Prenota una visita
o chiama il 320 7536553