Dai la forma giusta ai tuoi glutei con la Gluteoplastica

Con il termine gluteoplastica si intende un insieme di interventi che hanno come fine quello di modellare i glutei, ricreando una giusta forma e un adeguato volume, armonici con il resto del corpo.

A seconda delle necessità potranno essere effettuate tecniche chirurgiche per la gluteoplastica additiva (aumento dei glutei), utilizzate in genere per natiche ipoplasiche cioè di piccole dimensioni, con forma piatta o comunque non proporzionate rispetto al resto del corpo. A tale proposito possono essere utilizzate due tecniche quali l’autoinnesto di tessuto adiposo (lipofilling) o l’impianto di adeguate protesi.

In caso di natiche di eccessive dimensioni, o con alterata proporzione fra le varie zone di esse, si procede alla lipo aspirazione o al lipofilling, aspirando cioè il grasso in zone in cui vi sia in eccesso e riposizionandolo nelle aree in cui sia deficitario.

Infine, in caso di natiche rilassate con cute in eccesso si procede al lifting dei glutei (o gluteopessi).

L’intervento di gluteoplastica può essere effettuato in contemporanea con altri interventi chirurgici, quali liposuzione, lifting delle cosce, addominoplastica, ecc.

Dettagli sull’intervento

L’intervento di gluteoplastica è indicato in tutti quei casi in cui i glutei siano troppo o poco sviluppati, o con una “forma appesantita” presentando un polo superiore e centrale svuotati e un polo inferiore pieno.
Tale intervento può essere utile anche nei casi di alterazione della forma dovuta da traumi o incidenti.
Non esistono limiti di età per la gluteoplastica, che puó essere effettuata sia nelle donne che negli uomini (seppur più raramente).
La gluteoplastica è controindicata in presenza di malattie croniche (diabete, insufficienza renale, cardiopatie, ecc), o situazioni che possano mettere a rischio la salute del paziente (ipertensione, alterazione della coagulazione, ecc).
Visita specialistica
È sempre necessario effettuare per prima cosa una visita dallo specialista in chirurgia plastica estetica: in tale occasione il dott. Leva analizzerà la forma, il volume, la posizione e tutto quanto concerne i glutei della paziente. A seconda delle necessità si procede quindi alla simulazione dei risultati applicando esternamente delle protesi di prova, riposizionando manualmente i glutei nella corretta posizione o analizzando le zone in cui deve essere prelevato e riposizionato l’eventuale grasso utilizzato per il lipofilling. Vengono quindi mostrate foto con il prima e dopo intervento di pazienti già sottoposti a gluteoplastica, ed infine vengono illustrate dettagliatamente le fasi dell’intervento e tutto quanto concerne il periodo pre e post operatorio.

Fase preparatoria
Prima dell’intervento di gluteoplastica è importante che il paziente riferisca al dott. Leva qualsiasi problematica di salute (coagulopatie, ipertensione arteriosa, malattie autoimmuni, ecc) e la presenza di malattie croniche (diabete conclamato, alterazioni nell’apparato cardiovascolare o nell’apparato renale, ecc).
È necessario inoltre che il paziente informi il medico su terapie farmacologiche in atto (antipertensivi, cortisonici, farmaci per l’apparato cardiocircolatorio, per il diabete, tranquillanti, ansiolitici ecc).
Dovrà essere sospeso il fumo per almeno un mese prima e un mese dopo l’intervento, per ridurre al minimo i rischi di alterata cicatrizzazione e di necrosi dei tessuti trattati.
Bisognerà sospendere almeno due settimane prima dell’intervento l’assunzione di sostanze contenenti acido acetilsalicilico (aspirina, Alka Seltzer o simili) che possano prolungare il sanguinamento.

Come già accennato, con il termine di gluteoplastica vengono indicati diversi trattamenti chirurgici, effettuati singolarmente o in combinazione tra di loro per migliorare la forma ed il volume delle natiche. In base alle differenti problematiche verranno utilizzate le seguenti tecniche:

AUMENTO DEI GLUTEI (gluteoplastica additiva)

La gluteoplastica in questo caso è utile per modellare natiche ipoplasiche, cioè di scarsa dimensione, di forma piatta o comunque sproporzionate rispetto al resto del corpo. Si procederà quindi all’impianto di protesi e/o al lipofilling.

Gluteoplastica additiva mediante impianto di protesi
Così come nella mastoplastica additiva e nella mioplastica vengono inserite protesi in gel di silicone di adatta forma e dimensione. Tale intervento chirurgico viene effettuato in anestesia locale e sedazione, o anestesia generale quando il medico anestesista lo ritenga opportuno.
Dopo aver effettuato un incisione nel solco che si trova tra i due glutei, si scollano i tessuti sottostanti e si arriva al muscolo grande gluteo, ove viene preparata una tasca internamente ad esso per l’alloggiamento della protesi.
In precedenza quest’ultime venivano inserite al di sotto dei muscoli creando però alcuni problemi.
Le protesi inserite possono avere forma ovale, rotonda o più allungata ed essere di dimensioni differenti, a seconda delle necessità del paziente. La loro scelta verrà effettuata in base alle caratteristiche corporee del paziente (altezza, costituzione corporea, larghezza del bacino, ecc) ed al risultato desiderato da esso.

Lipofilling dei glutei
In questo caso la gluteoplastica additiva avviene prelevando tessuto adiposo da altre zone del corpo, ove si trovi in eccesso. Tale grasso viene opportunamente centrifugato, filtrato o decantato, separando la parte acquosa oleosa dalla componente cellulo-stromale. La parte cosi pronta da utilizzare viene innestata mediante siringhe con apposite sottili cannule nelle zone deficitarie.
Il risultato che si otterrà sarà di un rimodellamento del contorno dei glutei in armonia con il resto del corpo.

RIDUZIONE DEI GLUTEI (gluteoplastica riduttiva)

Viene effettuata quando le natiche hanno dimensioni eccessive o comunque sproporzionate con il resto del corpo, o quando vi sia un’alterazione di forma. Tale modellamento viene raggiunto attraverso la semplice liposuzione o mediante liposcultura (il grasso viene eliminato da alcune parti dei glutei per essere riposizionato in altre zone di esso).

LIFTING DEI GLUTEI

Viene maggiormente effettuato in presenza di glutei svuotati nella parte superiore e appesantiti in quella inferiore. Questa forma può essere conseguente al naturale tempo che passa o dovuta a forti variazioni di peso del corpo.
Con tale tecnica viene incisa e asportata una parte dei tessuti molli nella regione superiore delle natiche e le zone inferiori vengono riposizionate verso l’alto. In questo modo saranno risollevati i tessuti ptosici e verrà aumentata la proiezione dei glutei. Può essere necessario effettuare in concomitanza una lipo-aspirazione o una liposcultura.

La gluteoplastica viene generalmente effettuata in anestesia locale e sedazione, salvo diversa decisione da parte del medico anestesista.
Al termine dell’intervento di gluteoplastica il paziente verrà immediatamente risvegliato, per essere cosciente nell’arco di 1-2 ore massimo. Nelle ore successive potrà alzarsi dal letto e camminare lentamente. Il dolore potrebbe essere avvertito quando svanisce l’effetto dell’anestesia locale, ma in tale caso vengono somministrati analgesici che ne riducono l’entità o lo eliminano totalmente.

La dimissione può avvenire in giornata o al massimo la mattina seguente. Potranno essere riprese le normali attività progressivamente.

Nella prima settimana viene richiesto moderato riposo, cercando di evitare di guidare e di effettuare sforzi eccessivi. L’attività sportiva e quella sessuale potranno essere riprese a distanza di 3-4 settimane dall’operazione.

Il risultato non sarà subito evidente in quanto mascherato da gonfiore, tumefazione e possibile ecchimosi post-operatorie. Durante le settimane successive all’operazione i glutei saranno inizialmente duri al tatto e si ammorbidiranno lentamente, sino a prendere la forma desiderata nell’arco di alcuni mesi.

A seconda della tecnica utilizzata per l’intervento di gluteoplastica potremo avere cicatrici di piccolissima entità o lunghe alcuni centimetri, ma comunque sempre poco evidenti.

Nel caso di liposuzione, liposcultura, lipofilling, la cicatrice che ne residua sarà piccolissima (pochi millimetri) e conseguente soltanto alla minima incisione effettuata per l’entrata della cannula.

In caso di inserimento di protesi la cicatrice deriverà da un’incisione verticale, fatta nel solco che si trova tra i due glutei, sarà quindi ben nascosta e lunga alcuni centimetri. La cicatrice più visibile è quella seguente al lifting dei glutei, essendo quest’ultima situata nel polo superiore delle natiche che in alcuni casi può portarsi anche all’interno del solco intergluteo. Tale cicatrice viene comunque effettuata a livello della “bikini line”, può essere quindi nascosta anche indossando dei sottili slip o costumi da bagno.

Per chi non desideri sottoporsi all’intervento chirurgico di gluteoplastica, possono essere effettuati trattamenti di medicina estetica alternativi quale l’impianto di acido ialuronico (fillers) e/o l’utilizzo di fili di sospensione. Tali metodiche hanno il vantaggio di poter essere eseguite a livello ambulatoriale, senza quindi necessità di una sala operatoria, ma hanno lo svantaggio di dover essere ripetute periodicamente.
L’inserimento di acido ialuronico avviene attraverso cannule di piccole dimensioni. Il materiale viene iniettato nelle aree da riempire in caso di ptosi, per migliorare la proiezione dei glutei o per riempire depressioni e cicatrici post-traumatiche.
Nel caso di fili di sospensione, quest’ultimi vengono impiantati all’interno dei tessuti molli andando ad ancorarsi ad essi. Nelle settimane successive al trattamento, grazie al processo di fibrosi dei tessuti molli, i glutei vengono moderatamente portati verso l’alto.

Tali metodiche alternative possono dare dei buoni risultati, ma non potranno mai sostituire o eguagliare quelli ottenuti con le tecniche chirurgiche.

Foto Gluteoplastica: pre e post-intervento

* Tutti i contenuti fotografici, grafici e testuali di questo sito sono solo a scopo informativo. I risultati di tutti gli interventi e dei servizi di chirurgia plastica e estetica descritti sul sito possono variare da persona a persona.

Dove opero

L’intervento di gluteoplastica viene effettuato dal Dott. Leva secondo tutti i requisiti richiesti. Viene quindi utilizzata un’apposita sala operatoria, con equipe specializzata e affiancato da uno specialista in anestesiologia.

La clinica privata SALUTE E BENESSERE FORUM offre il massimo comfort, avendo a disposizione stanze dedicate con personale qualificato a totale disposizione del paziente, così come sale operatorie altamente qualificate.

La clinica si trova a San Benedetto del Tronto in via S.Giovanni Scafa 7, Località P.to d’Ascoli.

Scopri i costi delle prestazioni

Se sei interessato/a all’intervento di gluteoplasticacontatta il 349 5650365 o compila il modulo di contatto