Dona nuova freschezza alla tua pelle con il Laser Resurfacing

Una pelle segnata da solchi e rughe, da un’eccessiva esposizione al sole, dal fumo, da cicatrici da acne o da altre problematiche, può migliorare il suo aspetto se sottoposta al trattamento di laser resurfacing. Il laser resurfacing rimuove strato dopo strato la pelle danneggiata e tutti i suoi difetti estetici, lasciando il posto ad una cute più distesa, fresca e tonica dando un aspetto ringiovanito e al contempo naturale.

Il laser resurfacing può dare eccellenti risultati anche per problematiche cutanee del resto del corpo.

Dettagli sull’intervento

Il laser resurfacing viene eseguito mediante laser Erbium-Yag o mediante laser ad anidride carbonica detto anche laser CO2 (molto più potente e con risultati migliori rispetto al laser Erbium-Yag). Il laser ad anidride carbonica è in grado di correggere le seguenti problematiche:

  • cute del volto invecchiata dal trascorrere del tempo, dal fumo, dagli agenti atmosferici o da altre cause;
  • macchie cutanee dovute all’eccessiva esposizione solare;
  • macchie cutanee conseguenti a variazioni ormonali (da assunzione di contraccettivi orali, da ovaio policistico, da gravidanza, ecc.;
  • macchie senili;
  • cheratosi;
  • cicatrici da acne, da incidente o di altra natura;
  • smagliature;
  • rughe sottili non eccessivamente profonde (codice a barre, zampe di gallina, rughe glifiche, rughe della fronte, ecc.).
In alcuni casi il trattamento con laser CO2 non può essere effettuato per evitare determinati effetti collaterali.

Bisognerà quindi evitare il trattamento di laser resurfacing nei casi di:

  • pelle di colore olivastra, soggetti mulatti o di razza nera, pelli abbronzate. In tutti questi casi effettuare il laser resurfacing potrebbe comportare discromie cutanee (macchie) indesiderate;
  • pelle con tendenza all’alterata cicatrizzazione (soggetti che possono sviluppare cicatrici ipertrofiche e cheloidi);
  • cute con infezione in atto al momento del trattamento;
  • assunzione di pillola anticoncezionale;
  • utilizzo di antibiotici;
  • gravidanza e allattamento.
Il trattamento con laser resurfacing comporta un’ablazione più o meno superficiale (a seconda del problema da dover risolvere) della cute, che determina un ricambio cellulare attraverso una lenta e progressiva desquamazione degli strati cutanei. Nello specifico il laser va a colpire (mediante fototermolisi) la componente liquida delle cellule che compongono la parte più esterna della cute.

In questo modo gli strati di pelle superficiali, quelli cioè danneggiati da vari fattori (smog, fumo, invecchiamento, ecc.), verranno rimossi em mediante un processo di rigenerazione epidermica, saranno sostituiti da una nuova pelle più tonica, fresca ed elastica.

Tale cambiamento comporta un miglioramento sia nei casi di ringiovanimento cutaneo che per le altre problematiche trattate con il laser CO2 (smagliature, cicatrici, macchie, ecc).

A seconda della potenza con il quale il laser deve essere utilizzato, prima del trattamento può essere applicata o meno una crema anestetica sulla zona interessata.  Per il trattamento di laser resurfacing per il ringiovanimento cutaneo del volto, il numero di passaggi del laser varierà a seconda dello stato in cui si trova la pelle da dover migliorare (generalmente da 1 a 5 passaggi massimo).

Nel caso di macchie, cicatrici o smagliature il laser verrà applicato più volte in tali zone, prima colpendo il difetto in questione, e poi trattando in maniera più lieve la pelle circostante sana. Ciò permetterà di uniformare la cute di tutta la zona interessata rendendo meno visibile l’inestetismo da correggere. Al termine della seduta viene applicata una leggera medicazione che protegge la zona trattata.

Al termine di ogni seduta di laser resurfacing, la pelle trattata apparirà arrossata, gonfia, con possibile fuoriuscita di goccioline di sangue. Nei giorni successivi si evidenzierà la “scacchettatura” provocata dal laser che colpisce selettivamente la pelle lasciando tanti piccoli puntini scuri in superficie.

Applicando quotidianamente apposite creme mediche, tali segni andranno via via svanendo e, una volta rigenerata la cute, quest’ultima sarà pronta per un nuovo trattamento.

A seconda del difetto da dover correggere il numero di sedute di laser resurfacing può essere variabile e non è prevedibile a priori.

Generalmente per il ringiovanimento cutaneo del volto il numero di sedute varia anche in base alla potenza e profondità con cui agisce il laser, ma normalmente può variare da una seduta ad un massimo di due.

Per tutti gli altri trattamenti (macchie, smagliature, cicatrici, ecc.) il numero può variare molto a seconda dell’entità del problema da dover correggere.

Non esiste un tempo prestabilito tra una seduta e l’altra di laser resurfacing. È però necessario attendere che la pelle trattata sia rigenerata totalmente. Mediamente possono essere necessari 30-40 giorni, per pelli più sensibili anche molto di più.
Esistono trattamenti alternativi al laser resurfacing o da effettuare in concomitanza ad esso, in modo da esaltare i risultati di quest’ultimo.

Nei casi di rughe, sia esse sottili che profonde, il trattamento alternativo valido può essere dato dal filler attraverso il quale il difetto viene modellato in profondità, anziché dall’esterno, come fa il laser resurfacing. Questi due trattamenti, se effettuati in combinazione, possono dare eccellenti risultati.

Per le rughe frontali una valida alternativa può essere data dal trattamento con tossina botulinica (botox). Anche questo trattamento agisce al di sotto della pelle e, se effettuato in concomitanza del laser resurfacing, può dare ottimi risultati.

Infine un’alternativa al laser resurfacing per il ringiovanimento della pelle e per il trattamento delle macchie può essere dato dai peeling chimici. Questi ultimi danno risultati minori rispetto al laser resurfacing e necessitano perciò di un numero di sedute maggiore.

Foto Laser Resurfacing: pre e post-intervento

* Tutti i contenuti fotografici, grafici e testuali di questo sito sono solo a scopo informativo. I risultati di tutti gli interventi e dei servizi di chirurgia plastica e estetica descritti sul sito possono variare da persona a persona.

Dove vengono effettuati i trattamenti di Laser Resurfacing

Il trattamento può essere eseguito ambulatorialmente. Il dott. Leva potrà quindi riceverti in uno dei suoi studi di Marche o Abruzzo. Clicca qui per vedere lo studio più vicino a te »

Laser Resurfacing
5 Recensore
Utenti 0 (0 voti)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Tempistiche
Cosa dicono... Lascia il tuo voto
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Lascia il tuo voto

Scopri i costi delle prestazioni

Se sei interessato/a al trattamento di laser resurfacing contatta il 349 5650365 o compila il modulo di contatto