Correggi gli inestetismi delle braccia con la Brachioplastica

Il lifting delle braccia, detto anche brachioplastica o dermolipectomia delle braccia, è quell’intervento chirurgico effettuato in presenza di eccesso cutaneo e di eventuale tessuto adiposo sottostante da rimuovere in tale zona. Lo scopo di quest’intervento è il miglioramento della tensione cutanea e il rimodellamento della forma delle braccia.
In molti casi il lifting delle braccia viene eseguito insieme ad altri interventi quali liposuzione, ginecomastia, addominoplastica, ecc.

Dettagli sull’intervento

Il lifting delle braccia è un intervento utile in tutti quei casi in cui sia presente una cute rilassata con perdita di elasticità e in quantità eccessiva. Può associarsi a tale condizione anche un eccesso di tessuto adiposo sottostante.
Generalmente tali condizioni possono derivare dall’avanzare dell’età, in seguito ad importanti variazioni di peso (pazienti ex-obesi, chirurgia bariatrica) o in seguito a gravidanza.
Può infine essere necessario anche a livello funzionale nei casi in cui vi sia sfregamento ed arrossamento durante i normali movimenti del braccio.
Possono sottoporsi all’intervento di lifting delle braccia tutti coloro che desiderino migliorare il profilo degli arti superiori, eliminando l’eccesso di pelle e di tessuto adiposo donando al braccio un aspetto di maggiore tonicità. Condizione necessaria è che il paziente giunga al giorno dell’intervento in stato di buona salute e in buone condizioni generali.
L’intervento di lifting delle braccia è controindicato in tutti quei casi in cui il paziente presenti malattie croniche o problemi di salute in generale (problemi cardiovascolari, insufficienza renale, diabete scompensato, anemia grave, ecc.).
Non può essere effettuato in donne gravide.
È consigliato inoltre rimandare l’intervento nei pazienti in sovrappeso ed obesi, in quanto necessaria una preventiva dieta che metta in evidenza la quantità di pelle in eccesso da asportare.
Prima dell’intervento di lifting delle braccia è necessario che il paziente si sottoponga a visita specialistica dal chirurgo plastico.
In tale occasione il dottor Leva esaminerà attentamente le zone interessate, valutando la quantità di pelle ed eventualmente di grasso da rimuovere. Attraverso determinati disegni sulla pelle delle braccia potrà essere mostrato al paziente quali cicatrici residueranno dall’intervento e quale potrà essere il risultato ottenuto. Si illustreranno quindi foto con il confronto del prima e dopo intervento di pazienti già sottoposti al lifting delle braccia. Verrà attentamente spiegato al paziente in cosa consiste l’atto chirurgico, cosa deve essere fatto prima e dopo l’intervento, quali cicatrici residueranno e quale risultato può essere conseguito.
Al termine della visita verrà rilasciato un fascicolo contenente le note informative, ovvero tutte le informazioni riguardanti l’intervento di lifting delle braccia già fornite durante la prima visita. Verrà infine consegnata una lista con tutti gli esami medici da effettuare prima dell’intervento.
Prima dell’intervento di lifting delle braccia il paziente dovrà restituire al dottor Leva il prospetto con le note informative compilato e firmato. Ciò sarà necessario al fine di eliminare qualsiasi dubbio e dare chiarimenti su tutto quello che concerne l’intervento stesso.
Dovranno essere consegnati tutti i referti degli esami richiesti ovvero esame del sangue, esame delle urine ed elettrocardiogramma, in modo da testare lo stato di buona salute e buone condizioni generali del paziente.
Qualsiasi terapia in atto dovrà essere segnalata al dottor Leva (soprattutto in caso di cortisonici, antipertensivi, tranquillanti, contraccettivi ecc.).
Sarà necessario, al fine di ridurre al massimo i rischi di alterata cicatrizzazione e di eccessivo sanguinamento, eliminare il fumo per almeno un mese prima e un mese dopo l’operazione.
Dovranno essere sospese le terapie estro-progestiniche (pillola anticoncezionale), per ridurre al massimo i rischi di tromboembolia, almeno 2 settimane prima e 2 settimane dopo l’intervento.
Andrà evitata l’assunzione di medicinali contenenti acido acetilsalicilico, come l’aspirina, per evitare prolungati sanguinamenti.
Il lifting delle braccia viene effettuato generalmente in anestesia generale, salvo diversa decisione del medico anestesista che segue il paziente durante l’intervento.
La durata dell’intervento di lifting delle braccia varia dalle 2 alle 3 ore ed oltre, a seconda del risultato da ottenere.
Generalmente si procede, come prima fase, all’asportazione del grasso in eccesso mediante liposuzione della zona interessata. Si continuerà quindi con l’incisione e asportazione della pelle in eccesso. I tessuti molli (cute) verranno quindi ancorati, tramite punti di sutura, alle strutture sottostanti, in modo che il risultato del lifting sia duraturo negli anni. Si procederà infine alla sutura per strati dei tessuti, applicando esternamente la cosiddetta sutura intradermica che non lascerà nella cicatrice segni superflui.
Se necessario, al termine dell’operazione verrà inserito un drenaggio, in modo da raccogliere l’eventuale quantità di sangue che dovesse fuoriuscire dalla ferita. Al termine dell’operazione verrà applicata al paziente una speciale medicazione contenitiva ed elasto-compressiva.
Immediatamente al termine dell’intervento il paziente verrà risvegliato per essere cosciente nell’arco di 1-2 ore. Potranno essere avvertiti dolore e sensazione di tensione, generalmente lieve e controllabili con i normali analgesici. Il paziente potrà alzarsi dal letto nelle ore successive e camminare seppur senza effettuare sforzi eccessivi. La dimissione avviene generalmente nella stessa giornata dell’intervento o, qualora si renda necessario, il giorno successivo. Il ritorno alla normale vita sociale sarà graduale. Già dal giorno dopo l’operazione il paziente potrà normalmente camminare e salire le scale. Non sarà consigliato effettuare sforzi eccessivi, come sollevare pesi o prendere bambini in braccio per almeno 2 settimane (ciò per evitare deiescenze della ferita).
La guida dell’auto sarà consentita dopo 2 settimane. Per il ritorno all’attività sportiva e la ripresa dell’attività sessuale bisognerà attendere 4 settimane.
Gli eventuali drenaggi applicati potranno essere rimossi nell’arco di 4-7 giorni dall’operazione.
Sarà necessaria la terapia antibiotica per almeno 6 giorni, in modo da ridurre al minimo il rischio di eventuali infezioni. I punti di sutura verranno rimossi a distanza di 3 settimane.
Potrà essere presente alterazione della sensibilità (iper o iposensibilità) nella zona operata, che andrà a scomparire nei mesi successivi.
Sarà necessario evitare per almeno un mese il fumo, in modo da non creare alterazioni nel processo di guarigione delle ferite. L’esposizione diretta al sole o a lampade abbronzanti deve essere evitata per almeno 4 settimane, per escludere possibili discromie della pelle.
La speciale guaina-medicazione, applicata al termine dell’intervento, dovrà essere indossata per 4 settimane giorno e notte. I risultati non saranno subito evidenti in quanto presenti gonfiore, tumefazione e possibili ematomi, sia a livello delle braccia che possibilmente a livello del torace. Tale condizione andrà risolvendosi nell’arco dei mesi successivi e potrà quindi essere visibile il risultato dell’operazione.
Nei casi di moderata quantità di cute e tessuto adiposo da rimuovere la cicatrice risultante dal lifting delle braccia sarà presente al livello ascellare, di ridotte dimensioni, di circa 5-6 centimetri, non visibile dall’esterno. Nei casi in cui sia necessario asportare quantità di pelle maggiore, l’incisione potrà essere estesa sulla faccia interna del braccio e verticalmente, andando da pochi centimetri sino ad arrivare al livello della piega del gomito.
Il risultato estetico di una buona cicatrice dipenderà molto sia dalla tendenza o meno da parte del paziente ad una buona cicatrizzazione, che dall’impegno di quest’ultimo nei mesi successivi a trattare la cicatrice come consigliato dal dottor Leva, applicando più volte al giorno specifiche creme, gel di silicone e protettivo solare.

Foto Lifting delle braccia: pre e post-intervento

* Tutti i contenuti fotografici, grafici e testuali di questo sito sono solo a scopo informativo. I risultati di tutti gli interventi e dei servizi di chirurgia plastica e estetica descritti sul sito possono variare da persona a persona.

Dove viene effettuato l’intervento di lifting delle braccia

Come per tutti gli interventi di chirurgia estetica, anche il Lifting delle braccia deve essere effettuato in un’adeguata sala operatoria. Il dottor Leva effettua tale intervento presso la struttura privata Salute e Benessere Forum di San Benedetto del Tronto. Presso tale clinica il paziente potrà usufruire di tutti i comfort necessari e avrà a disposizione una equipe medica e paramedica altamente professionale.

Lifting delle Braccia
5 Recensore
Utenti 0 (0 voti)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Tempistiche
Cosa dicono... Lascia il tuo voto
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Lascia il tuo voto

Costo per un intervento di Lifting alle braccia

Scopri i costi delle prestazioni

Se sei interessato/a all’intervento di lifting delle braccia contatta il 349 5650365 o compila il modulo di contatto