Migliora la tua pancia con la Chirurgia Addominale

L’addominoplastica è un intervento chirurgico necessario per rimuovere la quantità di grasso e di pelle in eccesso, nonché per eliminare e riparare la lassità (rilassamento) e la diastasi (apertura) dei muscoli della parete addominale.

Dettagli sull’intervento

Le cause più comuni che comportano un addome prominente sono generalmente le gravidanze, variazioni importanti del peso corporeo con improvviso aumento o riduzione di quest’ultimo, variazioni ormonali da diverse cause.

Tutte queste situazioni comportano uno “stiramento” della pelle con conseguente formazione di smagliature definitive, nonché aumento del grasso a livello della pancia e dei fianchi e indebolimento dei muscoli con conseguente prominenza dell’addome. In tutti questi casi si ricorre all’intervento di addominoplastica per rimodellare la pancia, eliminando tutto il tessuto adiposo sottocutaneo e la pelle in eccesso, eliminando (ove possibile) le antiestetiche smagliature e rinforzando i muscoli retti addominali.

Tale intervento può essere utile anche nelle persone che, nonostante un’attività fisica regolare e/o un’appropriata dieta alimentare, non riescono ad eliminare quella fastidiosa “pancetta” e quei fianchi prominenti. In quest’ultimo caso si parlerà di mini-addominoplastica.

Possono sottoporsi all’intervento tutti i pazienti che lo desiderino purchè in perfetta salute, requisito necessario per affrontare in sicurezza tale procedura.

Generalmente l’addominoplastica è indicata in caso di:

  • pelle dell’addome raggrinzita che non retrae neanche con gli esercizi fisici;
  • addome pendulo o “grembiule”: è presente nei pazienti che hanno avuto un forte dimagrimento e ne residua un eccesso di pelle che scende verso il basso poggiandosi sulla regione pubica sottostante;
  • addome prominente: una pancia che si estende in avanti dando una rotondità e una grandezza eccessiva. Ciò è dovuto alla separazione e alla perdita di tonicità dei muscoli addominali che verranno quindi suturati e rinforzati dando maggiore tonicità all’addome;
  • lieve rotondità o sporgenza dell’addome che non vengono eliminati neanche con regolare attività fisica e dieta appropriata. In quest’ultimo caso può essere necessario un intervento di mini-addominoplastica che comporta minore quantità di tessuto da asportare cosi come una più rapida ripresa post-operatoria del paziente.
Per affrontare l’intervento di addominoplastica è necessario che il paziente arrivi il giorno dell’intervento in stato di perfetta salute fisica. Verranno quindi effettuati gli esami di routine necessari del sangue, delle urine, l’ECG.In presenza di patologie sistemiche importanti (pneumopatie, cardiopatie, ecc) si renderanno necessari ulteriori approfondimenti diagnostici.Il paziente dovrà informare il Dott. Leva e l’anestesista presente il giorno dell’intervento di qualsiasi trattamento in atto (in special modo se si tratta di cortisonici, antipertensivi, contraccettivi, anticoagulanti, tranquillanti, ecc). Sarà richiesta astensione dal fumo per almeno 2-4 settimane prima e dopo l’intervento, in modo da ridurre al minimo i rischi di cattiva cicatrizzazione e di sanguinamento prolungato. Sarà inoltre necessario interrompere eventuali trattamenti con contraccettivi orali per le donne, così come l’assunzione di medicinali che possano comportare un aumentato rischio di sanguinamento (Aspirina, Vivin C, Ascriptin, ecc).
L’intervento di addominoplastica viene eseguito sempre in anestesia generale, mentre l’intervento di mini-addominoplastica può essere effettuato anche con anestesia locale e sedazione. La mattina dell’intervento il medico anestesista che sarà presente all’operazione effettuerà la visita medica pre-intervento in modo da assicurarsi che il paziente possa essere sottoposto all’anestesia senza rischi particolari. L’anestesista sarà presente durante tutto l’intervento, dal momento in cui il paziente viene addormentato sino al suo completo risveglio. Sarà premura di quest’ultimo fare in modo che il paziente avverta dopo l’intervento il minimo o nullo dolore e fastidio.
L’intervento ha una durata variabile dalle 2 ore e mezzo sino alle 4 ore, a seconda delle problematiche del paziente. Durante tale intervento verrà aspirato tutto il tessuto adiposo superfluo al livello di addome e fianchi. Si procederà quindi ad eliminare tutta la parte di pelle e tessuto sottostante che si trova in eccesso. Attraverso un disegno eseguito sull’addome prima dell’intervento, si rimuove una quantità adeguata di tessuto in eccesso, così come si riesce a posizionare in maniera esatta la cute restante a livello dell’addome. Quindi vengono riposizionati mediante una sutura i muscoli retti dell’addome, in modo da ricreare un ventre appiattito e rinforzato. Saranno infine applicati drenaggi per raccogliere i liquidi che normalmente defluiscono dopo l’intervento e si procederà alla chiusura dell’addome, attraverso una sutura che darà luogo ad una cicatrice sottile e nascosta all’interno della linea degli indumenti intimi.
Subito dopo l’intervento di addominoplastica il paziente verrà risvegliato per essere totalmente cosciente nell’arco di un’ora circa. La normale sensazione di nausea, così come il dolore o qualsiasi altro sintomo post-operatorio, verranno controllati mediante la somministrazione di determinati farmaci. Al paziente verranno applicate delle calze elasto-compressive e una apposita panciera post-addominoplastica: le prime per prevenire fenomeni di trombo-embolia, la seconda per fare in modo che il nuovo addome si modelli nel miglior modo possibile.

Durante il pomeriggio seguente all’intervento verrà chiesto al paziente di alzarsi dal letto e di camminare seppur moderatamente.

Durante la notte, che dovrà essere trascorsa nella clinica ove è stato effettuato l’intervento, sarà presente un’infermiera a disposizione per qualsiasi necessità del paziente.

Il giorno seguente, dopo aver effettuato una nuova medicazione, il paziente viene dimesso con la raccomandazione di non effettuare eccessivi sforzi.

Nei giorni e nelle settimane successive verrano rimossi sia le calze elasto-compressive che i drenaggi (generalmente entrambi nell’arco di una settimana dall’intervento). La panciera dovrà invece essere indossata per un mese.

Le normali attività verranno riprese totalmente nell’arco di 3-4 settimane dalla data dell’intervento.

La cicatrice che residua dall’intervento viene normalmente posizionata nella “bikini line”, in modo da poterla rendere il meno visibile anche indossando un costume non eccessivamente coprente.

Durante l’intervento il dott. Leva effettuerà un particolare tipo di sutura che permetterà di avere come risultato una cicatrice sottile, lineare e posizionata il più in basso possibile.

Nei mesi successivi all’intervento sarà premura del paziente stesso trattare per più volte al giorno tale cicatrice in modo da renderla morbida, non rilevata e di colore più simile possibile alla pelle circostante. Nei casi in cui residuano zone di imperfezione nella forma o nel colore si ricorrerà ad una piccola e veloce revisione chirurgica della cicatrice o a trattamenti laser specifici.

Addominoplastica
5 Recensore
0 Utenti (0 voti)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Tempistiche
Cosa dicono... Lascia il tuo voto
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Lascia il tuo voto

Costi dell’intervento di addominoplastica

I costi dipendono da diversi fattori e possono essere definiti solo dopo un’accurata visita specialistica. Essi variano da € 4.500 a € 7.500 e comprendono oltre all’ intervento anche i costi di utilizzo di sala operatoria, l’equipe medica e paramedica a completa disposizione del paziente, le medicazioni e controlli post intervento e quant’ altro necessario nel post-operatorio. E’ possibile anche pagare in comode rate con l’importo mensile che desideri.

Scopri i costi delle prestazioni

Foto Addominoplastica: pre e post-intervento

* Tutti i contenuti fotografici, grafici e testuali di questo sito sono solo a scopo informativo. I risultati di tutti gli interventi e dei servizi di chirurgia plastica e estetica descritti sul sito possono variare da persona a persona.

Dove opero

L’intervento di addominoplastica viene effettuato dal Dott. Leva secondo tutti i requisiti richiesti. Viene quindi utilizzata un’apposita sala operatoria, con equipe specializzata e supporto di uno specialista in anestesiologia.

Per vedere gli indirizzi delle cliniche Vai ai contatti »

 

Se sei interessato/a all’intervento di addominoplastica contatta il 349 5650365 o compila il modulo di contatto