Il naso adatto al tuo viso con la Rinoplastica e la Rinosettoplastica

La rinoplastica, o rinosettoplastica, è un intervento chirurgico attraverso il quale vengono modificate e migliorate la forma e la dimensione del naso.
Nella quasi totalità degli interventi di rinoplastica, oltre a migliorare l’estetica del naso, vengono ricreati i giusti rapporti e proporzioni tra il naso stesso ed il resto del viso. Ad ogni volto corrisponde un appropriato naso: in un volto maschile, squadrato o comunque con lineamenti non del tutto delicati, il naso verrà corretto ma non riducendone eccessivamente la grandezza. Viceversa in volti femminili, o comunque con lineamenti delicati, un naso di eccessive proporzioni verrà modificato e reso più aggraziato in armonia con il resto del viso.
In caso di concomitanti problemi respiratori durante lo stesso intervento può essere effettuata correzione del setto nasale e dei turbinati (rinosettoplastica).
La rinoplastica è inoltre importante per correggere eventuali risultati da traumi (da incidenti, da sport come la boxe o arti marziali, ecc).

Dettagli sull’intervento

L’intervento di rinoplastica è consigliato quando la forma e/o la dimensione del naso creano spesso un disagio psicologico alla persona, sino a dare problemi nelle normali relazioni sociali. È inoltre utile nei casi di alterata funzionalità respiratoria o in caso di deformità da pregressi traumi.
Non esiste un’età ben precisa in cui affrontare l’intervento di rinoplastica, ma bisogna comunque attendere il completo sviluppo delle strutture nasali (ossa e cartilagini).
L’intervento di rinoplastica è sconsigliato in tutti i pazienti che abbiano aspettative maggiori rispetto ai risultati concreti (molti pazienti durante la prima visita fanno presente di non accettare la grandezza del proprio naso ed è per questo che vorrebbero ridurlo notevolmente, molto più del consentito creando una disarmonia nel volto e un risultato artificiale). È sconsigliato inoltre effettuare la rinoplastica durante l’adolescenza, quando cioè le ossa e le cartilagini nasali non hanno ancora acquisito la forma definitiva (in linea generale si attende almeno sino all’età di 17-18 anni) .
È inoltre da evitare durante il periodo di gravidanza e allattamento.
Come per tutti gli interventi chirurgici, la rinoplastica deve essere evitata in caso di gravi malattie che possano compromettere il risultato finale o addirittura lo stato di salute del paziente (malattie cardiovascolari, problemi respiratori, diabete, ecc).
Prima visita dallo specialista
Come prima tappa sarà necessaria una visita specialistica. Quest’ultima è importante per inquadrare la problematica del paziente, studiare la forma e la dimensione del naso e il suo rapporto con le restanti parti del viso. A tale proposito viene illustrata la tecnica più adeguata allo specifico caso e tutto quello che riguarda il periodo di preparazione pre-intervento e il periodo seguente all’operazione stessa.
Vengono quindi mostrate foto con il confronto pre e post-rinoplastica di pazienti già operati.
Al termine della visita verranno consegnati al paziente una lista di esami medici da effettuare e le note informative, ovvero un fascicolo contenente tutto ciò che riguarda l’intervento, il periodo di preparazione e il periodo successivo all’intervento.

Fase di preparazione all’intervento di rinoplastica
Per poter eseguire un intervento di rinoplastica è necessario che il paziente abbia effettuato tutti gli esami medici di routine richiesti (esame del sangue, esame delle urine, elettrocardiogramma) importanti per definire lo stato di salute del paziente.
Dovrà inoltre riconsegnare il fascicolo delle note informative dopo averlo letto, compilato e firmato per far sì che sia stato ben compreso tutto quanto già spiegato durante la prima visita.
Sarà necessario sospendere il fumo per quattro settimane prima e quattro settimane dopo l’intervento, in modo da ridurre al minimo le problematiche di cicatrizzazione e di necrosi dei tessuti.
Bisognerà informare il dott. Leva su eventuali terapie farmacologiche in atto (antibiotici, antipertensivi, tranquillanti, ipoglicemizzanti, cortisonici, ecc.).
Sarà necessario sospendere per almeno due-tre settimane prima dell’intervento l’assunzione di farmaci contenenti acido acetilsalicilico, come l’Aspirina, Buferin, ecc, per ridurre i rischi di alterata coagulazione.

La rinoplastica viene eseguita per:

  • modellare e ridurre la dimensione della punta nasale e innalzarne l’angolo naso-labiale;
  • eliminare il gibbo nasale;
  • eliminare problematiche respiratorie attraverso il modellamento del setto nasale e la diatermia (bruciatura) dei turbinati;
  • riposizionare in asse il naso attraverso le fratture nasali;
  • ridurre l’eccessiva grandezza del dorso nasale.

Esistono principalmente due tipi di rinoplastica:

  • rinoplastica open nella quale viene effettuata un’incisione a livello della faccia inferiore del naso. Viene utilizzata per la correzione di malformazioni congenite o in grossi traumi nasali. Il vantaggio di tale tecnica è dato da una buona visibilità delle strutture interne del naso, ma lascia esternamente una cicatrice che, seppur di piccole dimensioni, potrebbe essere visibile;
  • rinoplastica chiusa: differisce dalla rinoplastica open in quanto le incisioni vengono effettuate all’interno del naso e non lasciano alcuna cicatrice visibile dall’esterno. Le strutture interne del naso non saranno visibili, ma ciò non comporta alcuna penalizzazione al risultato dell’intervento. Il dott. Leva utilizza quest’ultima tecnica in quanto dà ottimi risultati e non lascia tracce all’esterno.

Una volta incisa la cute si procederà a scollare i tessuti sottostanti ed isolare le strutture che dovranno essere modificate, ovvero ossa e cartilagini nasali. Si procederà quindi a modellare queste ultime rendendole di dimensioni minori e di forma adeguata. Nel caso vi siano problematiche respiratorie si procederà alla correzione del setto nasale e/o dei turbinati. Verranno quindi effettuate le fratture nasali per riposizionare correttamente e in asse il naso.
Al termine della rinoplastica verranno inseriti dei tamponi nasali per raccogliere l’eventuale sanguinamento e il naso verrà protetto applicando uno splint nasale.

Durante tutto l’intervento di rinoplastica il dott. Leva verrà affiancato da un medico anestesista che provvederà ad addormentare il paziente e fare in modo che al risveglio non abbia particolare dolore o fastidio. La rinoplastica viene generalmente effettuata in anestesia generale.
Al termine dell’operazione il paziente verrà riportato nella propria stanza e sarà cosciente nell’arco di 1-2 ore.
La rinoplastica non è un intervento particolarmente doloroso. Per maggiore sicurezza, dopo qualche ora, verranno somministrati anti-dolorifici in modo che il paziente possa passare una notte tranquilla senza particolari disagi.
La dimissione avviene in giornata stessa (intervento in Day Surgery).
I tamponi nasali vengono rimossi dopo circa 48 ore mentre lo splint nasale a distanza di due settimane.
Anche i punti interni vengono eliminati a distanza di due settimane.
Al termine della rinoplastica, così come nei mesi successivi, il naso apparirà gonfio e tumefatto, di dimensioni maggiori a quelle iniziali. Per avere dei risultati visibili bisognerà attendere alcuni mesi (generalmente almeno due sino a sei mesi post-rinoplastica).
Un risultato ottimale comporterà delle correzioni minime e necessarie a dare un effetto naturale. Il naso che ne risulterà non dovrà dare quindi l’idea di “un naso rifatto”.
Non esiste nessun trattamento alternativo alla rinoplastica. Soltanto in caso di piccole correzioni (innalzamento della punta, piccole depressioni, gibbo da migliorare) può essere effettuato il trattamento con acido ialuronico di rinofiller.

Foto Rinoplastica: pre e post-intervento

* Tutti i contenuti fotografici, grafici e testuali di questo sito sono solo a scopo informativo. I risultati di tutti gli interventi e dei servizi di chirurgia plastica e estetica descritti sul sito possono variare da persona a persona.

Dove opero

L’intervento di rinoplastica viene effettuato dal Dott. Leva secondo tutti i requisiti richiesti. Viene quindi utilizzata un’apposita sala operatoria, con equipe specializzata e con l’ausilio di uno specialista in anestesiologia.

La clinica privata SALUTE E BENESSERE FORUM offre il massimo comfort avendo a disposizione stanze dedicate con personale qualificato a totale disposizione del paziente, così come sale operatorie altamente qualificate.

La clinica si trova a San Benedetto del Tronto in via S.Giovanni Scafa 7, Località P.to d’Ascoli.

Rinoplastica
5 Recensore
Utenti 0 (0 voti)
Competenza
Assistenza
Pulizia
Tempistiche
Cosa dicono... Lascia il tuo voto
Ordina per:

Sii il primo a lasciare una recensione.

User Avatar
{{{ review.rating_title }}}
{{{review.rating_comment | nl2br}}}

Di Più
{{ pageNumber+1 }}
Lascia il tuo voto

Costo per un intervento di Rinoplastica della punta e Rinosettoplastica completa

Scopri i costi delle prestazioni

Se sei interessato/a all’intervento di rinoplastica della punta e rinosettoplastica completa contatta il 349 5650365 o compila il modulo di contatto